Il peso delle infrastrutture nell’economia italiana

Il peso delle infrastrutture nell’economia italiana

Gli investimenti in infrastrutture sono da sempre una componente essenziale di qualsiasi economia.

Nel caso della crisi finanziaria Americana del 2008, ad esempio, fu un ingente piano di investimenti in infrastrutture a contribuire alla ripresa economia del paese.

Negli ultimi anni il ruolo delle infrastrutture è diventato ancora più importante, specialmente per paesi come l’Italia caratterizzati da una complessa orografia.
Qual è dunque il ruolo delle infrastrutture nell’economia contemporanea?

– In un contesto economico caratterizzato da una crescente polarizzazione geografica dello sviluppo economico, essere ancorati a principali hub economici diventa una condizione essenziale per qualsiasi regione periferica;
– Lo sviluppo delle infrastrutture permette inoltre di intercettare il crescere flusso turistico mondiale, specialmente dall’Asia;
– Infine, le infrastrutture servono a rafforzare la partecipazione delle imprese italiane alle catene globali del valore, vero motore delle esportazioni delle nostre aziende.

Guardando al contesto Italiano, è interessante osservare come lo sviluppo della linea ferroviaria ad alta velocità abbia consentito alle città ubicate a ridosso della stessa di accrescere il proprio PIL di ben 10 punti percentuali nell’ultima decade.

Non sorprende, invece, osservare come le aree maggiormente penalizzate dal ritardo infrastrutturale siano le province del Mezzogiorno.