L’Europa da guardare. I dati dell’e-Government action plan

peso burocrazia_fabbricaperleccellenza

L’Europa da guardare. I dati dell’e-Government action plan

Quanto pesa il ruolo delle istituzioni nella produttività complessiva di un Paese? Molto. Soprattutto in un contesto economico, come quello italiano, dove la burocrazia e la complessità dell’apparato pubblico rappresentano un onere di prim’ordine nell’attività quotidiana d’impresa.
Per favorire il progresso della pubblica amministrazione (PA) in Europa, la Commissione Europea ha lanciato qualche anno fa un ambizioso piano di digitalizzazione, l’e-Government Action Plan 2016-2020. Nei giorni scorsi sono stati pubblicati alcuni parziali sull’avanzamento di questo progetto, con dati pubblicati sulle performance di ciascuno stato europeo.
L’Italia al momento rappresenta uno dei paesi maggiormente arretrati in Europa e viene considerato uno stato caratterizzato da Non-Consolidated eGOV, ossia da un generale sottosviluppo nella digitalizzazione della PA. Se per l’indice Accessibilità dei servizi digitali l’Italia registra una performance in linea con il macro trend europeo, l’ambito in cui sembriamo maggiormente in difficoltà è quello della Trasparenza dell’erogazione dei servizi pubblici e quello dei Fattori abilitanti, ossia le infrastrutture su cui girano i servizi di eGov.
Complessivamente, il processo di digitalizzazione della PA italiana sembra non essere allineato con le aspettative della Commissione Europea. Aldilà dell’importanza di adempiere a standard e parametri europei, ciò che dovrebbe maggiormente farci riflettere è la ripercussione di questo ritardo nella produttività delle imprese e quindi nelle performance economiche dell’intero sistema Paese.
Oltre alle infrastrutture fisiche (ponti, autostrade e TAV), oggi particolarmente discusse in ambito politico e industriale, andrebbe forse dedicata qualche riflessione aggiuntiva circa l’importanza strategica di investire in quelle infrastrutture necessarie a sostenere la futura digitalizzazione del settore pubblico e privato in Italia.