Perchè la crisi USA-Europa può aprire la via Asiatica all’Italia

Perchè la crisi USA-Europa può aprire la via Asiatica all’Italia

Uno dei temi economici maggiormente dibattuti questa settimana è l’annuncio da parte del governo Americano di una serie di sanzioni a carico di prodotti europei. Scatenate dai presunti aiuti di stato al consorzio aeronautico europeo Airbus (storico rivale dell’americana Boeing), le nuove tariffe potrebbero interessare beni per 7 miliardi di dollari, includendo alcuni prodotti di punta del Made in Italy come il Parmigiano Reggiano.
Mentre le tensioni commerciali tra Stati Uniti e il resto del mondo sono in forte ascesa, il fronte commerciale Europa-Asia potrebbe ulteriormente rafforzarsi. In particolare, dovremmo prestare attenzione ad alcuni paesi Asiatici, tra cui:
  • Il Giappone, con il quale l’Unione Europea ha siglato nel 2018 un trattato commerciale che abbatterà quasi completamente i dazi tra le due regioni economiche. Per l’Italia il recente trattato e’ particolarmente importante dato che include il riconoscimento di 46 prodotti IGP da parte del governo Giapponese
  • Il Vietnam, a cui l’Italia ha venduto beni per 1.3 miliardi di euro nel 2018 registrando una crescita dell’11% rispetto al 2017
  • L’Indonesia, che con una popolazione di 260 milioni di abitanti rappresenta una grande potenziale per le imprese italiane. Nel 2018, l’Italia ha venduto beni in Indonesia per 1.2 miliardi di euro, in particolare macchine e apparecchiature